Comunicato stampa Ticino Basket

Dal Ticino un appello urgente per il mantenimento delle squadre nazionali di basket


Ferma opposizione alla sciagurata decisione del Comitato di Swissbasketball di ritirare le squadre nazionali di basket dalle competizioni internazionali

Ticinobasket chiede con forza al Comitato della federazione svizzera di pallacanestro di fare immediata marcia indietro circa la decisione recentemente presa, senza la dovuta consultazione della base. La preiscrizione ai vari campionati internazionali deve essere in ogni caso effettuata per salvaguardare le competenze decisionali dell’Assemblea dei delegati, prevista a fine gennaio 2016. 


Il comitato di Ticinobasket, si è riunito d’urgenza con i delegati ticinesi all’assemblea di Swissbasketball, per discutere della recente decisione del comitato della federazione svizzera di ritirare dalle competizioni internazionali la squadra nazionale maggiore maschile e tutte le nazionali giovanili.

All’unanimità i rappresentanti del basket ticinese hanno evidenziato l’assoluta mancanza di trasparenza della Federazione, che tenta di presentare la decisione quale proposta soggetta a ratifica, pur sapendo che l’assemblea generale dei delegati avrà luogo solo il 30 gennaio 2016, dopo che i termini per l’inoltro delle iscrizioni alle competizioni internazionali saranno ampiamente scaduti.


Il Ticino chiede quindi l’iscrizione delle squadre nazionali ai rispettivi campionati, in modo da garantire la possibilità per l’assemblea dei delegati di poter statuire su un tema di sua esclusiva competenza, nonché di importanza strategica fondamentale per il futuro.

Nonostante le reiterate promesse della nuova dirigenza federale, a due anni dall’insediamento del nuovo presidente Giancarlo Sergi, la federazione sembrerebbe non disporre di una politica sportiva chiara e condivisa. 

Allo stato attuale non si può che constatare che i timori ripetutamente espressi dai delegati ticinesi nel corso delle due ultime assemblee federali, si sono rivelati fondati. 


Occorre pertanto domandarsi di tutta urgenza se la prospettata ripresa dei campionati di Lega nazionale da parte della Federazione, già prevista per la stagione 2014-2015 e poi rinviata alla stagione 2016-2017, non debba essere sospesa in attesa della presentazione di un progetto completo, democratico e finanziariamente sostenibile, considerata l’incapacità attuale del comitato di Swissbasketball di assolvere ai propri compiti statutari 

di formazione delle giovani leve e di gestione professionale delle squadre nazionali.