Il derby si tinge di bianconero

La partita parte senza troppe emozioni, infatti i primi minuti non portano punti e resta in equilibrio fino intorno al 5 minuto quando la 5 Stelle SAM Basket Massagno trova il primo break della partita portandosi a +7 e, complice una percentuale disastrosa al tiro da parte dei Tigers, il primo quarto si chiude con uno svantaggio di 6 punti.

Purtroppo anche nel secondo quarto Lugano è impreciso rispetto all'avversario, con anche errori clamorosi da sotto canestro. Massagno trova alcune triple che mancano ai bianconeri, si finirà la partita con un 3 su 18 dalla lunga distanza, che portano lo svantaggio a 11 punti. Una maggiore presenza a rimbalzo rispetto alla SAM permette comunque ai padroni di casa di restare nel match e andare negli spogliatoi in svantaggio solo di 7 punti.

 

Al rientro dalla pausa Lugano sembra esser più presente e pian piano recupera lo svantaggio fino a trovare il vantaggio al 30esimo. Buon inizio di ultimo quarto che sembra lanciare i Tigers verso la vittoria ma Massagno, anche se con alcuni giocatori importanti gravati di molti falli, non demorde e non lascia scappare i bianconeri. Si arriverà punto a punto fino alla fine.

 

 

Alla sirena finale ad esultare sono i padroni di casa che malgrado una partita non perfetta e con qualche errore di troppo portano a casa i primi importanti punti della stagione.


 

Tabellino

Lugano Tigers - 5 Stelle SAM Basket Massagno 71 - 68 (16-22, 19-20, 20-12, 16-14)

 

Lugano: Stockalper 10, Sztarkman 5, Stimac 16, Kosic 7, Aw 4, Cafisi 0, Rambo 17, Watson 12.

Massagno: Varidel 12, Bracelli 0, Magnani 2, Ishiodiu 3, Badji 8, Andjelkovic 6, Appavou 3, Grueninger 2, Gearhart 5, Day 27

 

Spettatori: 500