A tu per tu con Jonathan Dubas

1. Sei giunto a Lugano dopo aver cominciato la stagione con la squadra belga dei Kangoeroes Basket Willebroek, cosa ti ha portato a Lugano?

Ho lasciato i Kangoeroes perché, dopo solo un mese e mezzo, c’è stato un cambiamento di allenatore. Con il nuovo allenatore purtroppo non giocavo più, ho quindi parlato con lui e con il Club e abbiamo trovato un accordo comune per permettermi di lasciare la squadra.

2. Descrivi con 3 aggettivi il Basket belga.
Intenso, atletico e con molto potenziale.

3. Descrivi con 3 aggettivi il Basket svizzero.
Difensivo, gioco collettivo, per pochi intimi (poco mediatizzato).

4. Prima di arrivare a Lugano, cosa conoscevi della squadra dei Tigers?
Conoscevo i Tigers grazie alle mie tre stagioni a Monthey: ho perso due finali di Coppa e due serie di semifinali dei Playoff, penso che questo renda l’idea.

5. Hai avuto diverso spazio durante il tuo primo incontro all’Elvetico, quali sono le tue sensazioni iniziali?
Per il momento sto alla grande, sono stato accolto molto bene e sono veramente felice di poter giocare di nuovo nel campionato svizzero.

6. Sabato ci sarà l’incontro di semifinale di Coppa Svizzera contro i Lions di Ginevra; cosa pensi del tuo avversario?
Ho sempre rispettato molto i Lions, sono una buona squadra e possono battere chiunque. Bisognerà quindi essere aggressivi fin dall’inizio e non regalare niente.

7. Chi è Jonathan Dubas fuori dalle palestre? Quali sono i tuoi Hobby, le tue passioni, i tuoi sogni?
Sono una persona molto semplice che ama passare il tempo libero con i suoi cari; sono appassionato di diverse cose e pratico molte attività ma i miei interessi cambiano sovente.